100 senior city


Concorso d’idee in due gradi Senior City, Cortina d’Ampezzo, Bl

location Cortina d’Ampezzo, Bl, Italy
date
 2013
client Fondazione Cortina d’Ampezzo per anziani ONLUS

 

Text and images|Drawings|Links

 

Text and images

Il progetto riguarda la realizzazione di una struttura residenziale dedicata ad anziani autosufficienti in un lotto libero collocato poco a nord del centro storico di Cortina d’Ampezzo. Il progetto del nuovo edificio prende avvio dall’analisi delle caratteristiche intrinseche del lotto e, in funzione delle peculiarità rilevate, dalla volontà di enfatizzarne i pregi e limitare il disagio generato dagli elementi di disturbo. L’edificio non si mostra come un monolite compatto ma, al contrario, la volontà di ridurre l’impatto visivo ha suggerito di scomporre il volume in blocchi con specifiche caratteristiche e funzioni. Così le unità residenziali sono inserite in 6 blocchi disposti in modo tale da generare uno spazio interno, privato, su cui affacciano i percorsi. Ogni blocco è separato dagli altri in modo che vi sia continuità visiva tra la corte interna e il paesaggio circostante e viceversa.

La pianta dell’edificio disegna una linea spezzata composta da 3 segmenti che si ripiegano su loro stessi delimitando uno spazio interno di forma triangolare. Questa semplificazione è molto chiara se si analizza il limite interno del tracciato in quanto è molto lineare mentre è meno evidente se si analizza il lato esterno che appare molto frastagliato per i continui aggetti presenti sui prospetti verso l’esterno.

Questa configurazione consente di individuare una corte interna e uno spazio esterno nonostante non ci sia una vera separazione fra i due ambiti. La corte appare infatti ben individuata ma non completamente separata dallo spazio esterno in quanto in corrispondenza dell’ingresso un lato appare non concluso consentendo un collegamento visivo tra il “dentro” e il “fuori”. In alzato, il rispetto dell’altezza massima consentita dalla normativa è stato possibile adagiando i diversi blocchi che compongono l’edificio a quote diverse, in modo che si abbia la percezione di un edificio di due livelli fuori terra anche se in alcuni punti sono presenti 1 o 2 livelli seminterrati e interrati.

I prospetti, movimentati da continui sporti o cambi di direzione dei piani, generano ombre che cambiano nelle diverse ore del giorno. La geometria delle coperture inclinate dialoga in modo diretto con la particolare conformazione delle montagne. Al livello seminterrato trovano posto il box e la sala polivalente e la palestra collegate con l’esterno attraverso grandi vetrate che guardano verso il fondovalle.

 

Drawings

 

Links

divisare.com